Alessandro Barbano, Direttore Il Mattino

A cura della Redazione Nagorà

Francesco Tuccillo è un uomo del fare e non si trincera dietro metafore. Lo dice anzi nel suo editoriale in modo esplicito: l’intenzione è rompere nel modo più netto il diaframma ideologico che a volte separa l’opinione pubblica cittadina dal mondo delle imprese e dai costruttori edili. Mi viene in mente una battuta raccontatami dal grande fisico Nicola Cabibbo pochi anni prima di morire: chi volete che risolva i problemi della scienza, se non la scienza stessa? In parallelo direi: chi volete che risolva i problemi dell’urbanistica se non gli stessi costruttori, ai quali si addebita spesso di averli creati?
Certo, i rimedi di oggi non possono coincidere con le strategie di ieri. Il contributo che l’edilizia può dare al rilancio della città è soprattutto quello della riqualificazione urbana. Tuccillo questo lo ha espresso nel primo convegno organizzato dall’Acen, subito dopo la sua elezione a presidente dei costruttori. Puntare sull’edilizia non significa necessariamente far lievitare le cubature, ma risanare il tessuto urbano, restituendolo alla sua naturale funzione civile. Ciò è tanto più vero in una città dove il perimetro del degrado edilizio rappresenta una drammatica cortina di ferro sul destino di una comunità e sulla sua voglia di riscatto.
La stessa lotta alla camorra trarrebbe da una riqualificazione urbana più sostegno di quanto potrebbe giungere dall’azione repressiva e da una bonifica sociale che pure paiono utili e indifferibili. Ecco perché l’iniziativa di un blog aperto alle idee e suggerimenti dei cittadini, dei professionisti del settore e delle associazioni giunge benvenuta, tanto più alla vigilia di un ricambio amministrativo fin qui segnata solo dalla polemica sulle regole della campagna elettorale. C’è invece bisogno di riaprire le piazze delle idee alla partecipazione dei talenti migliori. Che lo stimolo giunga da una categoria professionale da sempre impegnata nella costruzione del futuro delle città è un segno di vitalità di cui rallegrarsi.

17 dicembre 2015

 

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi Inserimenti
Instagram
  • Instagram Image
  • Instagram Image
  • Instagram Image
  • Instagram Image
  • Instagram Image
Ultimi Tweet

Fondi UE, serve una visione diversa. Nando Santonastaso e gli economisti Giannola, @massimolocicero Musella e @RRealfonzo da oggi su Nagora

Contatti
Tel : 081-7172111
Email : nagora@nagora.it
Indirizzo : Piazza dei Martiri, 58 - 80121 Napoli