Innovazione e hi tech, Borsa internazionale per imprese del Sud

A cura della nagora

L’Agenzia Ice, in collaborazione con la Regione Puglia, ha organizzato l’edizione 2016 della Borsa dell’Innovazione e dell’Alta Tecnologia che si terrà a Bari l’11 e il 12 febbraio presso la Fiera del Levante. La Biat – informa una nota della Regione Puglia – rientra tra le iniziative del Piano Export Sud – un programma triennale di azioni per la promozione dell’internazionalizzazione e dell’innovazione delle imprese, gestito e coordinato dall’ICE-Agenzia in collaborazione con gli enti territoriali e i sistemi industriali del Mezzogiorno – finanziato dal PAC (Piano di Azione Coesione) messo a punto dal Ministero dello Sviluppo Economico. La manifestazione internazionale punta a valorizzare il potenziale innovativo espresso dal sistema delle imprese e della ricerca delle Regioni Convergenza (Campania, Calabria, Puglia e Sicilia), al fine di trasformarlo in prodotti e servizi da collocare sui mercati esteri. Obiettivo dell’evento è, in particolare, promuovere la commercializzazione e il trasferimento di prodotti e servizi innovativi o ad alta tecnologia e di beni immateriali (brevetti in particolare), attraverso il matchmaking sia tra offerta e domanda commerciale e tecnologica che tra start-up, PMI innovative, reti di impresa, università, parchi tecnologici e controparti straniere. Sono più di 120 i progetti innovativi delle imprese italiane provenienti dalla 4 Regioni della Convergenza e appartenenti ai settori nano e biotecnologie, nuovi materiali, energie rinnovabili, ambiente, nautica, ICT e tecnologie per le smart communities, che verranno presentati agli oltre 100 investitori esteri (grandi imprese, centri di ricerca interessati al trasferimento tecnologico, venture capitalist) selezionati dalla rete di uffici all’estero di ICE-Agenzia. I Paesi di provenienza degli operatori esteri presenti a Bari per Biat 2016 sono Brasile, Canada, Cina, Corea, Danimarca, Emirati Arabi Uniti, Federazione Russa, Francia, Germania, Giappone, India, Israele, Qatar, Regno Unito, Singapore, Stati Uniti e Svezia.

 

Fonte. Ansa

9 febbraio 2016

 

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi Inserimenti
Instagram
  • Instagram Image
  • Instagram Image
  • Instagram Image
  • Instagram Image
  • Instagram Image
Ultimi Tweet

Fondi UE, serve una visione diversa. Nando Santonastaso e gli economisti Giannola, @massimolocicero Musella e @RRealfonzo da oggi su Nagora

Contatti
Tel : 081-7172111
Email : nagora@nagora.it
Indirizzo : Piazza dei Martiri, 58 - 80121 Napoli