La città al bivio

A cura della Redazione Nagorà

Napoli è a un bivio. Le immagini della galleria fotografica che apre questo numero di Nagorà ne mostrano con efficacia il doppio volto. Da una parte, la Napoli deindustrializzata, urbanisticamente immobile, architettonicamente degradata, infiltrata dall’illegalismo, spesso insicura. Dall’altra, la Napoli delle grandi risorse ambientali, artistiche, professionali, demografiche. Un tesoro ineguagliabile di potenzialità.

Il bivio é questo. Tra l’assuefarsi a una crisi che appare strutturale e culturale al tempo stesso. E uno sforzo di mobilitazione adeguato alla gravità della congiuntura e fondato su un’idea di città capace di valorizzare le energie locali e di rendere attrattivo il territorio.

A chi chiedere questa mobilitazione? Alla politica, ai partiti, alle amministrazioni elettive, cui spetterebbe il compito di facilitare la soluzione dei problemi, di creare le condizioni per uno sviluppo urbano non effimero, di promuovere strategie di riqualificazione, di garantire una vivibilità al passo col paese e con l’Europa. Ma non solo.

A Napoli esiste un ricco tessuto di competenze culturali e tecnologiche, eccellenze d’impresa, qualificate energie giovanili, associazioni, reti telematiche. È anche da questo tessuto civile che bisogna attendersi un impegno eccezionale di partecipazione, di iniziativa progettuale, di proposte che mettano assieme e rendano coerenti interessi privati e bene pubblico, “spiriti animali” e comunità.

Il che non significa riproporre il mito della società civile in contrapposizione alle insufficienze della politica. Napoli é in crisi perché manca di una politica adeguata, ma anche perché le sue articolazioni sociali appaiono sfibrate, disorganizzate, disperse in una somma di microcorporativismi. Politica e società civile sono insomma le due facce della stessa medaglia, cioè della stessa crisi. La debolezza dell’una è destinata a riflettersi nella debolezza dell’altra. Il che significa che non sarà possibile voltare pagina senza un processo di simmetrico rinnovamento: della politica e della società civile.

Paolo Macry

21 gennaio 2016

 

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi Inserimenti
Instagram
  • Instagram Image
  • Instagram Image
  • Instagram Image
  • Instagram Image
  • Instagram Image
Ultimi Tweet

Fondi UE, serve una visione diversa. Nando Santonastaso e gli economisti Giannola, @massimolocicero Musella e @RRealfonzo da oggi su Nagora

Contatti
Tel : 081-7172111
Email : nagora@nagora.it
Indirizzo : Piazza dei Martiri, 58 - 80121 Napoli