Le Borse affondano, lo spread sale sopra 145 punti

A cura della nagora

I listini europei falliscono il rimbalzo e il rosso si spande sul Vecchio continente, che prosegue l’andamento dell’ultima settimana di passione.Milano illude gli investitori con una partenza in rialzo, ma ben presto gira in negativo e peggiora fino a chiudere al -4,69%. Le banche – inizialmente trainanti – sprofondano e portano il Ftse Mib sotto 17mila punti, ai livelli di luglio 2013: una decina di titoli del listino principale vengono sospesi tra copiosi ordini di vendita. Ampliano i ribassi anche le altre Borse Ue: Londra chiude a -2,71%,Francoforte a -3,3% e Parigi a-3,2%. Giornata da dimenticare per la Borsa diAtene, che chiude in calo del 7,8%. L’indice Eurstoxx 600, rappresentativo dell’andamento dei mercati del Vecchio continente, retrocede ai minimi degli ultimi quindici mesi. Le cose non vanno meglio con l’operatività di Wall Street, che anzi contribuisce ad aumentare le vendite: alla chiusura dei mercati europei il Dow Jones perde il 2,2% come lo S&P500, mentre il Nasdaq arretra del 2,8%. Da inizio anno, la Borsa americana ha perso oltre 2 mila miliardi di dollari di capitalizzazione: il peggior avvio dal 2008.

Fonte: repubblica.it

22 febbraio 2016

 

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi Inserimenti
Instagram
  • Instagram Image
  • Instagram Image
  • Instagram Image
  • Instagram Image
  • Instagram Image
Ultimi Tweet

Fondi UE, serve una visione diversa. Nando Santonastaso e gli economisti Giannola, @massimolocicero Musella e @RRealfonzo da oggi su Nagora

Contatti
Tel : 081-7172111
Email : nagora@nagora.it
Indirizzo : Piazza dei Martiri, 58 - 80121 Napoli